Risorse



Extra

Cerca in CCB


Attivita'

Agenda

L'Agenda del CCB raccoglie tutto ciò che riguarda gli appuntamenti salienti per la conservazione della biodiversità e la botanica, e riporta un Archivio cronologico dell'anno in corso diviso in tre sezioni (Conferenze e Seminari - Congressi e Meeting - Corsi e Stages) per la consultazione, più un ARCHIVIO STORICO degli anni precedenti.

 

PER LA RICERCA DI EVENTI CLICCARE PRIMA SULL'ANNO E POI SUL MESE

ALLEGATI
 LOCANDINA_ESAMI_FINALI_DOTTORATO_(28.03.2013).pdf
 POSTER_PHD_EVALUATION_(28.03.2013).pdf

 

In occasione  della seconda edizione della manifestazione Fascination of Plants Day che si terrà a livello mondiale nella giornata del 18 maggio 2013 laRete degli Orti botanici della Lombardia organizza una serie di iniziative interessanti (v.allegato).

ALLEGATI
 programma_FoPD_RETE_ORTI_2013.pdf

ALLEGATI
 LINAS_DA_VIVERE_2013.pdf

Conferenze e Seminari

 

Il progetto LIFE+  NATURE  MC-SALT  - Environmental Management and Conservation in Mediterranean salt  works and coastal lagoons, riguarda la gestione di  siti  Natura  2000  che  stanno  affrontando  problemi  simili relativi  alla  conservazione.  La    caratteristica    comune    alle    5   aree geografiche,  interessate  da  10  siti  Natura  2000  e  coinvolte  nel progetto,  è  quella  di  avere  nel  proprio  territorio  la  presenza  di  Saline. Ognuna   di  queste   presenta un diverso  status  relativo  alla  produzione del sale: dall'interruzione  della  produzione  25 anni fa, sino alla piena produttività.

ALLEGATI
 Locandina_evento.pdf

 

Nell'ambito del progetto Nanouvatec, che ha come obiettivo lo sviluppo di prodotti cosmeceutici e nutraceutici ottenuti dalle vinacce di uva cannonau, si intende proporre un momento di incontro con tutti i portatori d'interesse e gli operatori del settore.

Tale incontro, dal titolo “Vite e uva tra passato, presente e futuro”, si svolgerà sabato 6 dicembre dalle ore 09 alle ore 16, presso la sala della Biblioteca Comunale di Oliena, in località Ponte Sas Concias.

L'evento vedrà partecipare l'intera filiera viti-vinicola: produttori e imprenditori agricoli, cantine sociali, imprese di trasformazione, enti strumentali della regione e istituti di ricerca.

Il workshop si prefigge l'obiettivo di facilitare lo scambio di esperienze e informazioni, valutare le necessità dei diversi protagonisti coinvolti e incentivare un settore produttivo sostenibile.

Per partecipare al workshop è necessario compilare il modulo di iscrizione, da restituire all' indirizzo e-mail ccb@unica.it o via fax al numero 070/6753509.

Per ulteriori informazioni sul progetto NANOUVATEC e sul workshop: tel +39-070675 8542 e 3681, email: manconi@unica.it.

 

Di seguito troverete le presentazioni esposte durante l'evento.

 

ALLEGATI
 MODULO_ISCRIZIONE_Oliena_06-12-2014.ppt
 PROGRAMMA_Oliena_06-12-2014_OK.pdf
 ARCADU.pdf
 CUBEDDU.pdf
 FADDA.pdf
 GUY_D'HALLEWIN.pdf
 MANCONI.pdf
 PIRAS_&_ZARU.pdf
 SANTO_&_GRILLO.pdf
 UCCHESU.pdf
 ORRU'.pdf

ALLEGATI
 Locandina_Vegetazione_d'Italia.pdf

ALLEGATI
 Locandina_Terminillo_2011.pdf
 PRIMO_AVVISO_Terminillo_2011.pdf

 

 

 

Le risorse forestali nazionali e i servizi ecosistemici. Il ruolo delle istituzioni

Nell'ambito delle iniziative ONU “2011 - Anno Internazionale delle Foreste", l'ISPRA organizza la Conferenza dal titolo “Le risorse forestali nazionali e i servizi ecosistemici. Il ruolo delle istituzioni”.
La Conferenza si terrà il 6 dicembre a Roma, presso l'Auditorium ISPRA, Via Curtatone 7, con inizio alle 9:00 e chiusura dei lavori alle 17:30. L'iniziativa ISPRA segue quella del 2010 dedicata alla biodiversità, in occasione dell'Anno Internazionale della Biodiversità, proprio per mettere in evidenza il forte legame tra la gestione sostenibile delle foreste e la conservazione della biodiversità. L'obiettivo della Conferenza è di richiamare l'attenzione sul ruolo multifunzionale delle foreste e creare sinergie tra i diversi attori impegnati nella loro gestione sostenibile. Le foreste italiane si estendono su circa dieci milioni di ettari, un terzo del territorio nazionale. Non esiste in Europa una nazione ricca di biodiversità come quella di cui il nostro Paese dispone e questo lo si deve in massima parte alle foreste. Da millenni questa ricchezza di geni, di specie e di habitat offre alle comunità che hanno abitato e abitano la penisola e le isole una serie di servizi che sono stati alla base della costruzione delle culture e delle economie delle stesse comunità.
Per informazioni: conferenzaforeste@isprambiente.it

Scheda di registrazione

Trailer documentario ISPRA: "2011 Foreste d'Italia"

 

 

Il progetto LIFE+  NATURE  MC-SALT  - Environmental Management and Conservation in Mediterranean salt  works and coastal lagoons, riguarda la gestione di  siti  Natura  2000  che  stanno  affrontando  problemi  simili relativi  alla  conservazione.  La    caratteristica    comune    alle    5   aree geografiche,  interessate  da  10  siti  Natura  2000  e  coinvolte  nel progetto,  è  quella  di  avere  nel  proprio  territorio  la  presenza  di  Saline. Ognuna   di  queste   presenta un diverso  status  relativo  alla  produzione del sale: dall'interruzione  della  produzione  25 anni fa, sino alla piena produttività.

 

 

Le   piante   sono   da   sempre   le   protagoniste   misconosciute   degli studi   evoluzionistici.   Eppure dobbiamo alle ricerche botaniche di Darwin, condotte con pazienza per lunghi anni nella sua serra di   Down   House, alcune   delle   più   importanti   scoperte circa i meccanismi della variazione, dell'ereditarietà e della selezione naturale. Attraverso ripetuti incroci, innesti, ibridazioni e altri esperimenti   talvolta   bizzarri,   fu   proprio sulle   piante   che   Darwin   sperimentò   il   potere   di addomesticamento della selezione artificiale. Il suo saggio sugli adattamenti e sui riadattamenti ingegnosi delle orchidee, nelle loro incredibili coevoluzioni con gli insetti che ne permettono la fecondazione incrociata, è un piccolo capolavoro di botanica osservativa. La teoria dell'evoluzione sbocciò dunque anche nel giardino di Darwin e l'Evolution Day 2012 vuole proprio prendere avvio da questa eredità dimenticata, anche in vista dell'importanza di questo tema per l'EXPO di Milano. Il naturalista inglese fu molto generoso con le sue alleate vegetali: era convinto che le piante avessero   capacità   di   movimento   e   di   comunicazione, sensazioni   raffinate,   strategie   sessuali ineguagliate, abilità di inganno, e persino una loro specifica intelligenza. Oggi sappiamo che aveva visto giusto, tanto che si parla di una neurofisiologia delle piante e non è più possibile sottovalutare il sofisticato linguaggio chimico attraverso il quale esse si “parlano”. Ma la biodiversità vegetale è anche alla base della salute dei nostri ecosistemi, garantisce la qualità dell'aria e la fertilità dei suoli, previene i disastri idrogeologici, e sostiene la ricchezza della nostra alimentazione, soprattutto nel paese   europeo  dove  questa   diversità  vegetale   è  massima,   cioè   l'Italia.   Le  piante  alimentano  il pianeta anche sotto forma di bio-combustibili, non senza qualche problema di interdipendenza con le dinamiche dei prezzi, e sono oggi ingaggiate in diversi progetti per la produzione sostenibile di energia   rinnovabile.   La loro   presenza   è   diventata   un   soggetto   importante   nella progettazione architettonica e urbanistica. Dunque le piante stanno evolvendo insieme con noi, con le nostre città e con le nostre campagne. Hanno plasmato la biosfera nel tempo profondo dell'evoluzione, ma stanno   anche   al   centro   del   nostro   futuro,   se   vogliamo prendere   sul   serio   l'impegno   della sostenibilità ambientale. Di tutto questo si parlerà nel nuovo Evolution Day, come sempre grazie all'intervento dei migliori esperti internazionali e italiani, con relazioni rivolte a tutti e serate di approfondimento e di dialogo.

Chi non potrà essere presente al Museo Civico di Storia Naturalepotrà seguirlo in diretta streaming dalle pagine web di Scienza in rete http://www.scienzainrete.it/

ALLEGATI
 EVODAY_Y12_Milano.pdf
 profilo-relatori(2).doc
 pieghevole_int_2012.pdf
 pieghevole_est_2012.pdf

ALLEGATI
 Workshop_Cambiamento_Climatico_18_aprile_2012_programma

ALLEGATI
 program_Definitive.pdf

ALLEGATI
 AVS_SF_Grassland_classification_Outline_08.pdf
 EVS_2012_First_Circular.pdf

ALLEGATI
 EMBO_Plant_Conference_poster.pdf

ALLEGATI
 ProgrammaWorkshopMonitoraggio.pdf

ALLEGATI
 Brochure.pdf
 Locandina.pdf
 Registration_form_ita.doc
 SEMINARIO_3_circolare_eng.pdf
 SEMINARIO_3_circolare_ita.pdf

ALLEGATI
 Brochure_di_dettaglio_eng-1.pdf
 Locandina.tif

ALLEGATI
 Workshop_Corso_base_di_DNA_barcoding_2013.pdf

ALLEGATI
 Presentació_VI_JORNADES_DEL_MEDI_AMBIENT_DE_LES_ILLES_BALEARS_2013.pdf

ALLEGATI
 siliqua_locandina_.pdf

ALLEGATI
 PROGRAMMA_DEF.pdf

ALLEGATI
 annuncio_conferenza_a_ONB.pdf

ISPRA ha coordinato, su incarico del Ministero dell'Ambiente, il lavoro di redazione del 3° Rapporto Direttiva Habitat  che è stato realizzato con il supporto delle Regioni e Provincie Autonome, degli Osservatori regionali Biodiversità, e delle principali società scientifiche nazionali. Il rapporto – che contiene 572 schede di sintesi sullo stato di conservazione delle specie e 262 degli habitat - raccoglie dati aggiornati su distribuzione, stato di conservazione, pressioni, minacce e i trend relativi a tutte le specie animali e vegetali e agli habitat di interesse comunitario presenti in Italia. Il lavoro verrà presentato in una conferenza nazionale che si svolgerà a Roma, presso l'Acquario Romano, il 27 e 28 febbraio 2014. In quell'occasione verrà anche presentato il volume di sintesi dei risultati, pubblicato nella serie dei rapporti ISPRA.

Link al sito dell'evento

ALLEGATI
 Programma_conf_biodiv_6_2_2014.pdf

ISPRA ha coordinato, su incarico del Ministero dell'Ambiente, il lavoro di redazione del 3° Rapporto Direttiva Habitat  che è stato realizzato con il supporto delle Regioni e Provincie Autonome, degli Osservatori regionali Biodiversità, e delle principali società scientifiche nazionali. Il rapporto – che contiene 572 schede di sintesi sullo stato di conservazione delle specie e 262 degli habitat - raccoglie dati aggiornati su distribuzione, stato di conservazione, pressioni, minacce e i trend relativi a tutte le specie animali e vegetali e agli habitat di interesse comunitario presenti in Italia. Il lavoro verrà presentato in una conferenza nazionale che si svolgerà a Roma, presso l'Acquario Romano, il 27 e 28 febbraio 2014. In quell'occasione verrà anche presentato il volume di sintesi dei risultati, pubblicato nella serie dei rapporti ISPRA.

Link al sito dell'evento

ALLEGATI
 Programma_conf_biodiv_6_2_2014.pdf

 

EUROPEAN VEGETATION SURVEY  23 rd  Workshop

Sito web dell'evento

ALLEGATI
 23rdEVS2014_Second_circular.pdf

 

ISTA Workshop on Tree and Shrub Seeds from the Mediterranean Basin:

development of test methods to be introduced into the ISTA Rules

Sito dell'evento

ALLEGATI
 Circulaire_1_Séminaire_VIII.pdf
 Formulaire_d'inscription.doc

ALLEGATI
 CONG_GEOBOT-cartel_50x35.pdf
 Second_Circular_en.pdf
 Segunda_circular_es.pdf

ALLEGATI
 Komarov-300_1.pdf

ALLEGATI
 INT-CONFERENCE-POLAND.pdf

link all'evento

link all'evento

 

XXIV International Conference of Phytosociology and I Congress of the Spanish Society of Geobotany

Sito dell'evento 

ALLEGATI
 First_circular-en.pdf
 Primera_circular-es.pdf

ALLEGATI
 SEMINARIO_DAX_(1).pdf
 SEMINARIO_DAX_(2).doc

ALLEGATI
 Colloque_Phytosociologie_paysagère.pdf

 

INTERNATIONAL CONFERENCE 

MANAGEMENT AND CONSERVATION OF DRY GRASSLANDS 

IN NATURA 2000 SITES 

The LIFE+ RI.CO.PR.I. project and comparison with other similar LIFE+ experiences 

ROME, ITALY 

 March 26th - 27th, 2015 

“Call for interest” (First Call)

ALLEGATI
 First_call_RICOPRI_Conference1.pdf
 RICOPRI_Pre_Registration_Form1.doc

ALLEGATI
 First_call_RICOPRI_Conference1.pdf

Congressi e Meeting

ALLEGATI
 CBV_Manifestazioni_23_Novembre.pdf

ALLEGATI
 Comunicato_stampa_workshop_Archiviazione_dati_floristici.doc
 Programma1.pdf

Link all'evento

ALLEGATI
 bioDiversitaLocandina2-2011_(1).pdf

ALLEGATI
 SISV_Roma29042011.pdf

ALLEGATI
 13e_Colloque_de_la_SNHF.pdf

ALLEGATI
 IIcircular_EADSVE_24-28.05Camerino2011.doc

ALLEGATI
 Cibite_-_pieghevole.pdf

ALLEGATI
 MODULO_ISCRIZIONE_SUMMER_SCHOOL_(21.V.2011).pdf
 PROGRAMMA_SUMMER_SCHOOL_(21.V.2011).pdf

ALLEGATI
 amandola14072011.pdf

ALLEGATI
 INVITOzoumgest.pdf

ALLEGATI
 subform.doc
 Programma.pdf

http://www.scienzadellavegetazione.it/sisv/evento/abstractTitoli.jsp?idevento=25

ALLEGATI
 47_SISVCongress2012_circular02.pdf

ALLEGATI
 final_programme_trento_AABG_2012.pdf

ALLEGATI
 2ndCircular.pdf

ALLEGATI
 PrimeraCircular_v2.pdf

ALLEGATI
 Programma.pdf

ALLEGATI
 Circulaire_colloque_Prodrome_des_végétations_en_Europe.pdf

ALLEGATI
 LOCANDINA_ULTIMA_CORRETTA.jpg

ALLEGATI
 flyer_biobanche.pdf

ALLEGATI
 invito_r._gennaio[1].pdf

ALLEGATI
 FIP2013__First_Circular.pdf

 

ALLEGATI
 Locandina_convegno_RESMAR.pdf
 Scheda_di_iscrizione_Olbia.doc
 5_Informazioni_logistiche_Olbia.pdf
 2_Fiche_individuelle_d'inscription_-_RESMAR.doc
 3_Fiche_information_-_RESMAR.pdf

ALLEGATI
 first_call_WSE.pdf

ALLEGATI
 Brochure.pdf
 Manifesto_685x990.pdf

ALLEGATI
 orchidcongress2013.pdf

ALLEGATI
 EDGM-2013_Flyer.pdf
 EDGM-2013_1st_Circular.pdf

ALLEGATI
 Ohrid_first_announcement.pdf

ALLEGATI
 firstcircular.pdf

 

 

INVITO A PRESENTARE PROPOSTE

CALL FOR PROPOSALS

ALLEGATI
 INVITO_CONVEGNO_CAVE_25_ottobre.pdf

ALLEGATI
 pieghevole.pdf

ALLEGATI
 Programma_7-8_marzo2014.pdf
 Iscrizione_7-8_marzo2014.doc

ALLEGATI
 Convegno_Biodiversità_nei_siti_Natura_2000_Emilia_Romagna.pdf

ALLEGATI
 Manifesto_1_luglio_2014_web.pdf
 email_invito_workshop_web.pdf

ALLEGATI
 XIII_AIMJB_Progr_En.pdf
 XIII_AIMJB_Progr_En.pdf
 XIII_AIMJB_Progr_Pt.pdf

Corsi e Stages

ALLEGATI
 Stage_de_formation_-_Flore_et_habitats_(Barèges_4-9_juill._2011).pdf

ALLEGATI
 Stage_Eolie_Gruppo_Veg_I_circolare.pdf

ALLEGATI
 ORCHID_CONSERVATION_COURSE.pdf
 prot_217_corso_orchidee_it.pdf

ALLEGATI
 PROGRAMMA_SUMMER_SCHOOL_2012_(25.V.2012).ppt
 PHD_SUMMER_SCHOOL_PROGRAM_2012_(25.V.2012).ppt
 MODULO_ISCRIZIONE_SUMMER_SCHOOL_2012_(25.V.2012).ppt

ALLEGATI
 MODULO_ISCRIZIONE_SUMMER_SCHOOL_2012_(25.V.2012).pdf
 PHD_SUMMER_SCHOOL_PROGRAM_2012_(25.V.2012).pdf
 PROGRAMMA_SUMMER_SCHOOL_2012_(25-28.IX.2012).pdf

ALLEGATI
 ORCHID_COURSE_2013_PROGRAMME.pdf

ALLEGATI
 209_13_VAS_Piegh_web_ok.pdf

ALLEGATI
 Bando_STRIVE_2013_(2).pdf

Escursioni

 

Aperte le iscrizioni autunnali a 100 giornate sul campo insieme agli esperti WWF. Già coinvolti più di 600 giovani tra i 18 e i 35 anni in tutta Italia.
Realizzato dal WWF Italia grazie al contributo del Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri, da qui a settembre organizza oltre 100 giornate sul campo in 32 Oasi WWF di tutta Italia, dedicate a giovani tra i 18 e i 35 anni, che impareranno a conoscere e a tutelare il proprio territorio insieme a esperti del WWF, naturalisti, biologi, fotografi, scrittori, geologi, responsabili di aree protette e tutti i professionisti che ogni giorno lavorano per garantire la meraviglia del nostro patrimonio naturale.

In Sardegna le giornate si svolgono presso l'Oasi di Monte Arcosu,

E' possibile partecipare anche ad un solo incontro, l'iniziativa è gratuita!

 Iscrizioni su: www.giovaniprotagonistiwwf.it

ALLEGATI
 image003.jpg