vai all'homepage di MassimoCarlotto.it
vai all'homepage di MassimoCarlotto.it

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

24/08/2011 - COLLEZIONE SABOT/AGE - PRESENTAZIONE DI MASSIMO CARLOTTO

Ecco un intervento esclusivo di Massimo Carlotto per raccontarci la nascita di una nuova collana editoriale da lui curata, e  diretta da Colomba Rossi: Collezione Sabot/AGE.

Un progetto letterario assolutamente inedito per raccontare tutte le storie negate di questo nostro paese...

 

Sabot/Age - e' possibile una doppia lettura: "sabotaggio" ed "Era del Sabot", lo zoccolo di legno che, ai tempi della rivoluzione industriale, veniva lanciato dagli operai negli ingranaggi delle macchine quando erano esausti. Noi siamo esausti della menzogna che ci opprime.

 
Ogni giorno siamo oggetto di balle colossali per farci stare buoni, per costringerci a credere che dobbiamo pagare la crisi perche' in fondo e' nostra, per obbligarci a ingurgitare cibo senza qualita', a respirare aria inquinata, a bere acqua inquinata, per inchiodarci a un'esistenza dove predomina la precarieta'. Non c'e' aspetto della nostra vita " sociale" che non sia infettata dalla menzogna. Addomesticare la verita' non e' una novita' in questo Paese, in fondo ci siamo abituati a convivere con la menzogna e a non credere piu' a nulla. La negazione della verita' e' la negazione di un diritto fondamentale del cittadino e comporta una destrutturazione della realta' che espelle tutte le storie scomode, quelle che devono essere nascoste a ogni costo sotto il tappeto o tenute sottotraccia. 
 
Per anni il noir ha denunciato questa anomalia, raccontando la crisi che stava portando questo Paese al collasso. Ora pero' e' arrivato il momento di raccontare altro, tutto quello che non si puo' e non si deve ma anche narrare la vita delle persone, il conflitto perenne in cui si dibattono per riuscire a campare in questa Italia che non e' piu' in grado di offrire nulla alla stragrande maggioranza delle donne e degli uomini che la abitano.
La letteratura e' uno strumento straordinario per raccontare tutto questo e oggi iI noir non puo' piu' essere considerato lo strumento per eccellenza, l'unica lente d'ingrandimento. Ogni genere letterario puo' e deve essere in grado di farlo. Sabot/Age nasce con questo spirito. Raccogliere voci, scritture, storie di qualita' per dare spazio a una narrativa senza steccati di genere ma aperta ai contenuti. 
 
Un pulp "La ballata di Mila" di Matteo Strukul, un romanzo poliziesco "Lupi di fronte al mare" di Carlo Mazza i primi due titoli. Veneto e Puglia. Nord leghista e Sud progressista. Mafia cinese e scandalo sanita'. Personaggi ribelli che hanno scelto il conflitto nelle sue forme piu' diverse. Romanzi numerati perche' le storie di Sabot/Age racconteranno tempi e luoghi, storie individuali e collettive, una sorta di preziosa mappa letteraria.
 
Romanzi e solo romanzi, non inchieste travestite. E una volonta' precisa nel ricercare nuovi autori che si affacciano nel panorama letterario con storie "potenti" e molto, e sottolineo molto, ben scritte. Qualita' e rigore che hanno da sempre caratterizzato la casa editrice E/O che, non a caso, ha deciso di lanciarsi in questa avventura.
 
In via Camozzi a Roma, dove ha sede E/O, c'e' un gran fermento e un grande entusiasmo intorno a questo progetto che ha gia' contagiato anche diversi librai. 
Spero che il contagio diventi  presto un virus. Benefico e piacevole come solo puo' esserlo la letteratura.
 
Massimo Carlotto








vai al forum di MassimoCarlotto.it